autoriciclaggio

Accordo Italia – Svizzera e voluntary disclosure: conseguenze pratiche

Accordo Italia – Svizzera, voluntary disclosure e reato di antiriciclaggio: conseguenze pratiche

Switzerland and ItalyDopo che sarà ratificato (dovrebbe succedere a metà febbraio) l’accordo multilaterale sullo scambio di informazioni con la Svizzera, con decorrenza dal 2017, per i reati cui è legato lo scambio di informazioni sarà operativa una retroattività limitata a 3 anni. S aggiunge quindi la necessità di valutare se aderire o meno alla voluntary disclosure.

La banca Credit Suisse ha comunicato che impedirà ai propri clienti i prelevamenti in contanti: sarà possibile operare solo mediante bonifici ed esclusivamente canalizzare le rimesse verso Paesi white list. Tale posizione è propedeutica all’accordo di collaborazione sullo scambio di informazioni Italia – Svizzera.

Continue reading

Standard